Risposta 2

Che differenza c’è tra una batteria avviamento ed una batteria scarica lenta?

Nell’utilizzo in modo ciclico con assorbimenti contenuti è consigliabile utilizzare le batterie AGM in quanto idonee e meno delicate nel sopportare numerosi cicli di carica/scarica. Questi accumulatori, infatti, sono realizzati al loro interno con piastre di tipo piombo-calcio nella quale è avvolto un materiale assorbente in lana di vetro imbevuto in acido ad una densità più alta rispetto alle tradizionali batterie ad acido libero. Ciò permette una tensione di lavoro più alta ed una autoscarica minima nel tempo (circa 3% mensile). Per quanto riguarda invece l’uso ciclico pesante (veicoli elettrici, macchine per la pulizia industriale, ecc.) con assorbimenti elevati è consigliabile utilizzare la nuova gamma di batterie al GEL di tipo ciclico. Esse sono composte da piastre di tipo piombo-calcio con elettrolita acidoso in forma gelatinosa, che permette scariche più profonde e soprattutto un numero di cicli maggiore nell’utilizzo continuativo e ripetitivo.
Non esiste la batteria perfetta e universale, ma ogni impiego richiede da parte dell’accumulatore il possesso di una o più caratteristiche prevalenti sulle altre che devono rappresentare i requisiti guida nella scelta. La batteria giusta è uno degli elementi che insieme a corretto dimensionamento e gestione regalano una vita lunga e performante ad ogni investimento in Ah.

Torna alle FAQ